07
Dic

Perotti: “Qui mi sono sempre sentito importante. Almeno fino al 2021 sarò qui”

Diego Perotti, in diretta Facebook sulla pagina giallorossa, ha annunciato il suo rinnovo contrattuale. Il fantasista romanista però ha anche parlato di questo inizio di stagione della squadra e non solo. Di seguito le dichiarazioni del numero 8.

“Stiamo passando un buon momento, abbiamo centrato un obiettivo nel quale molti non credevano e stiamo facendo un bel campionato”.

Quando avete pensato che fosse possibile la qualificazione agli ottavi?

“Con l’Atletico Madrid, quel gol sbagliato da Saul poteva cambiare tutto. La fortuna lì ha girato dalla nostra parte. E poi la partita di Londra, meritavamo di vincere ma quella rimonta ci ha fatto capire che ce la potevamo fare. Il 3-0 all’Olimpico ha reso tutto più chiaro. La sconfitta di Madrid forse ha tolto un po’ di fiducia, ma tutti avrebbero firmato per giocarsi la qualificazione con il Qarabag all’ultima giornata”.

El monito continua parlando degli ultimi anni passati nella capitale e della sua importanza all’interno della squadra.

Mi sono sempre sentito importante per questa squadra, ho sempre giocato abbastanza, a volte bene, altre meno. La partita con il Genoa in cui ho segnato è stato il momento più importate della carriera. Quello con il Chelsea è stato bello, poi è stata una bella partita e si è chiusa così. Putroppo il gol contro il mio Genoa, per il quale sono ancora insultato, è stato importante, per quello che rappresentava quel giorno. Totti meritava un addio al calcio alla sua altezza, un pareggio sarebbe stato brutto. Ringrazio i tifosi per il coro di martedì scorso, è stato bellissimo”.

Infine Diego Perotti mostra la maglia giallorossa con la scritta 2021 e conclude: “Mi sono sempre sentito nel posto giusto e importante qui alla Roma: adesso avere questo rinnovo mi rende davvero molto felice. Roma mi piace molto, ci sto bene. Fino ad almeno al 2021 sarò qui, sono davvero contento“.

Tommaso Prantera (@T_Prantera)

The following two tabs change content below.
Studente di giurisprudenza presso La Sapienza di Roma. Appassionato di sport, in particolare di calcio. Tutto sul mondo della Roma. Aspirante direttore sportivo.